Ricordo di una notte di mezza estate

Aliti di vento

sfiorano il frumento,

gelsomini rossi  inebriano,

cicale sognanti incantano,

la luna si specchia sul tuo petto

e le nostre labbra scrivono poesie.

Sbircio le tue espressioni,

mentre i capelli

ti bagnano la schiena

come una cascata in primavera.

Sbatto le palpebre

e il campo è ricoperto di rugiada,

avvolto nella nebbia.

Il grano è stato tagliato,

le cicale han smesso di cantare

e tu, risplendi solo nei miei ricordi.

Annunci

Informazioni su Alessandro Vitali

Mi piace scrivere e il sogno della mia vita è quello di poter vivere facendolo...

Pubblicato il marzo 28, 2013 su Io scrittore, Poesia. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: