Condannato a morte

No non ce la posso fare mi dispiace, non riesco a non pensare, a staccare il cervello. Non riesco a pensare che tra qualche ora non potrò rivedere più quegli occhi e ribaciare quella bocca. Son le mie ultime ore di vita, non posso dormirle, non posso smettere di pensare al boia che mi strapperà via il cuore dal petto e lo lascerà marcire sul pavimento. Son condannato a morte o forse ancor peggio sono condannato a soffrire. L inferno sarà ancor più atroce per chi ha visto negli occhi il Paradiso.

Annunci

Informazioni su Alessandro Vitali

Mi piace scrivere e il sogno della mia vita è quello di poter vivere facendolo...

Pubblicato il maggio 10, 2013 su Io scrittore. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: